ALA Libri - 2020

La parola si riferisce chiaramente ai minuscoli costituenti della materia, cioè l’impalpabile mondo di cui siamo composti e in cui siamo immersi. Tutto è costituito da particelle, esse sono la nostra origine e il nostro fine ultimo, la chiave di ogni nascita e di tutte le trasformazioni.

La vita è rappresentata da particelle di esperienza ed è il risultato derivante dalle infinite onde di possibilità di tutte le vite possibili, immaginabili, inimmaginabili o immaginarie. Noi viviamo racchiusi fra le virgolette del tempo, etereo e fluttuante come il pensiero e le vicende vissute, plasmate dal Caso e dalle nostre scelte personali, sono l’unica cosa vera che ci appartiene e merita di essere narrata.

Leggendo i racconti raccolti in Particelle, ci imbattiamo in situazioni magiche e rivelatrici, ci sembra di vivere contemporaneamente in due mondi paralleli, l’uno semplice, ma concreto e reale, l’altro etereo, di sogno.